Sposarsi senza stress: ecco qualche utile segreto

Com’è la giornata del proprio matrimonio? La risposta è la fiera dell’entusiasmo: splendida, emozionante, fantastica, da sogno, elegante, felice, festosa…

… stressante. Tanto stressante, forse non il giorno stesso ma sicuramente nelle settimane precedenti. Le cose da organizzare non finiscono mai, e i contrattempi si affastellano proprio negli ultimi giorni, quando il tempo per recuperarli sembra non poter bastare. L’abito da scegliere, le misure da prendere, l’addobbo per la chiesa, il salmone fresco che non arriva, i fiori del colore giusto che non si trovano, la pioggia che minaccia di cadere proprio durante il ricevimento… tante cose, e tanto stressanti. Per combattere questa minaccia alla nostra serenità, ecco qualche utile consiglio – valido sia nel caso di un matrimonio in grande stile, che in quello di una cerimonia intima in una chiesetta fra le montagne.

1. Camminate!
In questi nostri tempi frenetici e carichi di impegni, in cui abbiamo sempre fretta, ci siamo abituati al fatto che i tempi di trasferimento da un luogo all’altro siano essenzialmente uno spreco di tempo, qualcosa da rendere più breve possibile. Invece, proviamo a mettere un paio di scarpe comode, decidere che il mondo se la caverà per un’oretta senza di noi, e fare una passeggiata, senza meta né scopo. È stupefacente quanto questo possa rilassarci!

2. “Fantastico”. Non “perfetto”.
La prima ragione di stress nell’organizzazione dei matrimoni è la ricerca ossessiva della cerimonia e del ricevimento “perfetti”. Sorpresa: non esistono. A parte distogliere l’attenzione dal vero senso della giornata, che è quello di cominciare una vita insieme alla persona che si ama, porre le proprie aspettative a un livello irrealizzabile non potrà che generare uno stress non soltanto intensissimo, ma irrisolvibile: la realtà non è perfetta. Cerchiamo, questo sì, di renderla una giornata “fantastica”: quelle esistono eccome, e spesso fra le loro parti migliori ci sono i difetti.

3. Il tempo non si ferma, ma si gestisce
Sì: più si avvicina il momento della cerimonia, più sembra che il tempo non possa bastare. In realtà, per quanto numerose siano le cose da fare – e non c’è dubbio che gli impegni siano tanti – la verità è che avete il tempo di fare tutto, e largamente. Vi serve solo organizzazione: quando decidete di sposarvi, spendete del tempo, anche qualche giorno, prima di cominciare tutto, soltanto per stilare la lista delle cose da fare. Man mano che saranno in via di organizzazione, segnate le date sul calendario e depennate le cose già fatte. Vi sembrerà di avere moltiplicato il tempo!

4. Pensate al budget
Tutti sogniamo di poter regalare a noi stessi e ai nostri cari una cerimonia meravigliosa, un pranzo sontuoso, un ricevimento divertente ed elegante in un ambiente raffinato… ma di fatto, non tutti possiamo farlo. La buona notizia è che non siamo tenuti a farlo – non siamo tenuti a niente di impossibile, meno che mai a spendere denaro che non abbiamo: anzi, imparare a spendere in base a quanto è davvero disponibile è una disciplina che ci tornerà molto utile lungo una vita insieme. Stabiliamo quanto possiamo davvero spendere e organizziamo all’interno di quel budget: ne guadagneremo in serenità.

5. Prove, prove, prove.
Prima di andare a vivere in un nuovo quartiere, probabilmente ci faremo una passeggiata o due, per vedere come siano disposti i servizi, quale sia l’atmosfera, chi siano i vicini. Prima di prenotare una vacanza di un mese in un albergo, probabilmente ci passeremo un weekend, scoprendo come sono le camere, com’è la zona circostante, come si mangia al ristorante. Lo stesso vale per il vostro matrimonio! Fatevi fare un ritratto dal fotografo, mangiate una cena al ristorante, andate ad ascoltare il complesso che suonerà al ricevimento. Non c’è modo migliore per rasserenarvi sul fatto che tutto andrà bene.

You Might Also Like