Come rassodare rapidamente l’addome

Come ben sa chiunque si ritagli un po’ di tempo per l’attività fisica, l’area addominale è una delle parti più difficili del corpo da rassodare e liberare dal grasso superfluo: la maggior parte degli esercizi necessari, infatti, è piuttosto noiosa, oltre che difficile da eseguire correttamente. D’altro canto, una pancia eccessiva non soltanto è poco gradevole esteticamente, ma crea anche problemi di salute, sia alla schiena che all’apparato circolatorio. Ecco quindi qualche consiglio da esperti per liberarci più facilmente del grasso addominale!

Per prima cosa, chiariamo un’importante differenza: esistono due tipi di grasso addominale. Il primo – quella “pancetta” flaccida che possiamo facilmente pizzicare con la mano, e che si accumula sopra i muscoli, è grasso sottocutaneo, il meno dannoso: è pericoloso in quantità eccessive, ma non deve preoccupare quanto il grasso viscerale. Quest’ultimo si raccoglie intorno agli organi, ed è riconoscibile nelle pance gonfie, e molto dure. Questo tipo di grasso è molto più pernicioso, e causa di gravi disturbi e malattie. Si tratta di una differenza importante, perchè mentre liberarsi dal grasso sottocutaneo richiede essenzialmente una buona dieta e un serio percorso di attività fisica, la presenza di grasso viscerale necessità dell’intervento di un nutrizionista e di un allenatore, al più presto, per tutelarsi da problemi anche gravi in futuro.
Per perdere peso, prediligeremo una dieta con molti ingredienti naturali e freschi, non trattati a livello industriale; inoltre, è un buon metodo quello di pensare a mangiare gli alimenti di cui il corpo ha effettivamente bisogno, piuttosto che focalizzarsi su cosa sia necessario eliminare dalla dieta. Mangiare cibi davvero nutrienti e sani ci aiuterà ad evitare quel senso di “vuoto” che spesso riempiamo con cibi privi di valore nutritivo reale, ma ricchissimi di grassi e calorie.

L’attività fisica che si dimostra più efficace per abbattere la pancia, invece, è la corsa: i movimenti incrociati di gambe e braccia mettono in movimento tutti i muscoli addominali allo stesso tempo. Se proprio odiate la corsa, per fortuna, potete sostituirla con delle passeggiate a ritmo sostenuto, per la stessa distanza: gli effetti saranno molto simili, e la fatica – e lo stress articolare e osseo – molto minore. Anche gli esercizi classici per gli addominali possono rivelarsi utili, ma è fondamentale che vi assicuriate di eseguirli nella forma più corretta, se desiderate avere risultati: mento in avanti e lombi ben premuti sul pavimento, così da assicurarvi di usare proprio i muscoli addominali – e non la schiena, o l’inerzia – per sollevarvi.

Un ultimo consiglio utile: considerate la possibilità di iscrivervi ad un corso di pugilato. La boxe, di per sé, non ha alcun effetto sul grasso addominale, ma il tipo di allenamento fisico richiesto ai pugili, ben equilibrato tra esercizi cardiovascolari e potenziamento muscolare, permette di abbattere molto rapidamente i depositi di grasso e ottenere un addome molto piatto e tonico in tempi decisamente rapidi.

You Might Also Like